rimedi per l'insonnia
Cosa fare per dormire meglio

Rimedi per l’insonnia: esistono? Ci si può liberare da questo nemico insidioso, che spesso incide in modo così negativo sulla qualità della nostra vita?

In questo articolo vedremo come affrontare l’insonnia senza ricorrere a farmaci.

Dormire bene è importantissimo

Partiamo da un presupposto quasi scontato: dormire bene è fondamentale per l’equilibrio psico-fisico.

dormire bene aiuta l'umore
dormire bene aiuta a star bene

Dormire bene è fondamentale: il sonno è un alleato prezioso per la nostra salute.

L’importanza di un buon riposo quotidiano dopo le fatiche della giornata è oramai assodata.

Anzi, c’è chi sostiene che la mancanza di sonno sia un importante fattore nell’insorgenza di disturbi, soprattutto psichiatrici.

L’insonnia, quindi, è un nemico tanto pericoloso, quanto insidioso e difficile da sconfiggere.

Difficile, certo, ma non impossibile.

Esistono rimedi per l’insonnia?

Si può sconfiggere l’insonnia?

Naturalmente, la risposta a questa domanda è sì. I rimedi per l’insonnia esistono e sono diversi.

Vediamone alcuni assolutamente naturali e senza controindicazioni nocive.

I piccoli gesti quotidiani fanno la differenza.

Inutile negarlo: uno stile di vita sano è fatto di tanti piccoli gesti da incorporare nella nostra giornata ed è l’unica alternativa totalmente naturale e priva di effetti collaterali dannosi per ritrovare l’equilibrio interiore.

Adottando gradatamente delle piccole, sane abitudini quotidiane, è possibile migliorare la qualità della vita e tornare a dormire serenamente.

Le pratiche olistiche e meditative si sono rivelate spesso un efficace rimedio per l’insonnia, unite ad altri piccoli accorgimenti.

Spesso, quindi, bastano 10 minuti al giorno, mantenuti con costanza.

1- Primo rimedio: scollegati.

staccare la spina è il primo rimedio per lo stress
Phone detail with cable on grass

La multimedialità e il multitasking a cui siamo costretti giornamente creano malessere, agitazione, rumore mentale.

Uno dei rimedi per l’insonnia è, quindi, staccare la spina regolarmente per qualche minuto.

Certo, l’ideale sarebbe una vacanza su un’isola deserta senza collegamenti con l’esterno, ma questo non è alla portata di tutti.

In alternativa, dedicati un week end benessere in una Spa, oppure un massaggio in un centro benessere.

Se nemmeno quello fa per te, allora puoi ripiegare sul fai-da-te: spegni il cellulare ed esci a fare una passeggiata.

Camminare è un toccasana per l’umore, aiuta la circolazione e, se fatto con la dovuta intensità, ti stanca: non c’è nulla di meglio della stanchezza fisica per dormire bene!

Infine, se non hai la possibilità di muoverti, puoi usare la musica: indossa le cuffie e ascolta musica rilassante.

Qui sotto lascio un esempio di playlist efficace per combattere l’insonnia, ma ce ne sono molte altre:

2- Pratica il rilassamento guidato

Prova alcuni video o audio di rilassamento guidato.

Su Internet sono disponibili molte pratiche gratuite di rilassamento guidato.

Anche queste possono costituire un buon rimedio per l’insonnia e i disturbi del sonno. Inoltre, aiutano a combattere ansia e stress.

Ecco un ottimo esempio di rilassamento guidato:

Il rilassamento guidato aiuta a combattere insonnia, ansia e stress

3- Pratica yoga regolarmente

So cosa stai pensando: “Uffa, ancora con ‘sto yoga!”. Eh sì, ancora. Perché è vero.

Yoga e meditazione sono tra i più efficaci rimedi contro l’insonnia. Basta mezz’ora al giorno, per sentire i benefici dopo poco tempo.

Spesso, infatti, la costanza è il segreto del successo.

saddle pose yin yoga efficace contro l'insonnia
yin yoga saddle pose

Le indicazioni sono sempre le stesse: decidi che pratica vuoi, quanto tempo vuoi dedicare (sii realista e rivedi le stime al ribasso: meglio poco, ma costante) e ritagliati un angolino della giornata.

Vedrai che i benefici si faranno sentire molto presto.

Se mezz’ora è troppo, o per qualche motivo non vuoi praticare gli asana, puoi provare la meditazione o la mindfulness.

meditazione per dormire bene
Meditare aiuta a dormire meglio

4- Va’ a dormire presto

L’orario in cui vai a dormire è importante, per ristabilire un corretto equilibrio sonno-veglia.

Andare a dormire presto e alzarsi presto la mattina sono da sempre ritenute abitudini fondamentali per una vita sana.

Se questo non è possibile, si dovrebbe almeno cercare d’instaurare una routine più o meno regolare, magari facendo dei piccoli e graduali aggiustamenti.

Se, ad esempio, si è abituati ad andare a letto a mezzanotte, e vorresti anticipare l’orario, diciamo alle 10 di sera, inizia gradualmente.

La prima settimana cerca di anticipare alle 11:45, poi alle 11:30, finché non ti abitui, e così via, fino ad arrivare all’orario desiderato.

Cerca di rimanere costante anche nell’orario in cui ti alzi e di non rimanere a letto anche se non hai sonno.

5- Mettiti a tuo agio

Crea un ambiente confortevole in camera da letto adottando alcuni semplici accorgimenti: dalla scelta dei colori (grigio o blu sarebbero i più rilassanti), all’uso di diffusori per gli oli essenziali, alla calibrazione delle luci.

crea un'atmosfera rilassante

Ad esempio, potresti valutare l’acquisto di una sveglia a luce naturale, oppure installare un variatore d’intensità della luce.

Quest’ultimo, oltretutto, avrebbe notevoli vantaggi per il consumo, oltre a favorire un risveglio più gentile e meno traumatico.

Ogni piccolo dettaglio può fare la differenza. Non serve nemmeno acquistare nulla: a volte, anche cambiare la disposizione dei mobili di una stanza può aiutare a sentirsi più a proprio agio.

L’importante, in genere, è rendere l’ambiente più adatto a quelle che sono le nostre sensazioni o le nostre necessità.

Certo, questo è più facile per chi vive solo, piuttosto che in coppia o in famiglia. Tuttavia, se questo ci aiuta, dovremmo spiegare la situazione alle persone con cui condividiamo la casa e la vita.

Spesso si tratta soltanto di comunicare le nostre esigenze e spiegare il perché delle nostre scelte, anche chiedendo loro un po’ di pazienza e collaborazione.

Il più delle volte, si rimane sorpresi dal risultato

Ciò che fa la differenza, infatti, non è la situazione in sé, ma come la viviamo e ci adattiamo a essa. Riuscire a rispondere con lucidità agli stimoli che la realtà ci offre è l’unico modo per non farsi travolgere.

Impara a non farti travolgere dalle emozioni

Questo è il vero rimedio all’insonnia e alle situazioni negative. Certo, è più facile a dirsi che a farsi. Ma siamo a questo mondo anche per imparare e migliorarci.

Prova a mettere in pratica questi piccoli accorgimenti un poco alla volta, nel tuo quotidiano.

Applicali per un paio di settimane e poi vedi se ti hanno aiutato a guadagnare un po’ di tranquillità.

E poi, se ti va, lascia un commento, in cui spieghi cosa hai fatto, per quanto tempo e in che misura ti ha aiutato o meno.

Buona pratica e buona meditazione!